Appello per salvare LA MAGAZZINO Cooperativa Sociale Integrata Onlus

Alcuni ricorderanno la vicenda della gestione del parco pubblico “Dominique Green”, nel quartiere di Primavalle, quadrante nord ovest di Roma, da parte della Cooperativa Sociale Magazzino.
Progetto pilota finanziato dal Comune di Roma, che vide il coinvolgimento di tutte le Cooperative Sociali operanti in psichiatria convenzionate con i rispettivi Dipartimenti di Salute Mentale, su un’area degradata trasformata da discarica a patrimonio verde del quartiere, fruibile da tutta la cittadinanza grazie alla gestione e alla manutenzione operata dalla Cooperativa per ben 16 anni (1997/2013). Un progetto mirato all’inserimento lavorativo di persone con disagio psichico.
Alcuni ricorderanno, poi, il contenzioso insorto con l’ATER, proprietario dell’area, legato al contratto di locazione che in funzione del progetto la Cooperativa dovette stipulare. Purtroppo a nulla sono valse le motivazioni presentate dalla cooperativa e le memorie sull’importanza del lavoro svolto, riconosciuto da ASL, Municipio, Comune e Associazioni rappresentanti i cittadini. Dal punto di vista tecnico formale l’ATER ha visto riconosciute le sue richieste, e il 15 gennaio scorso la sentenza del Tribunale Ordinario Civile di Roma è divenuta definitiva.
Il 10 maggio ci è stato intimato il precetto di pagamento della complessiva somma di €97.046,74 per la parte dei canoni locativi non pagati. Carte alla mano, e prove documentali di ogni tipo, abbiamo presentato all’ATER un’offerta economica di importo inferiore e comunque gravoso, come proposta transattiva, per tentare bonariamente un EPILOGO dopo 24 anni di alterne vicende, promesse, speranze e tante energie e risorse economiche spese per gestire e migliorare l’area.
Ora, anche nella speranza che l’ATER accetti la proposta transattiva, ci troviamo a fare fronte ad un esborso che non siamo in grado di affrontare con le risorse della cooperativa attraverso le ennesime decurtazioni, restrizioni e sacrifici che ricadranno sui Soci, svantaggiati e non.
Resta il fatto che la Cooperativa, per quei 16 anni di gestione del parco (area di 9.600 mq), ha sostenuto spese pari ad un totale di €393.119,00 di cui €79.702,00 per manutenzione straordinaria.
ABBIAMO dunque BISOGNO DI UN SOSTEGNO ALLARGATO PER FARE FRONTE A QUESTA INCOMBENZA.
Non vogliamo che la nostra Cooperativa Sociale di tipo B, costituita nel marzo 1992 per offrire occasione di lavoro a persone in condizioni di disagio psichico, e sopravvissuta grazie a mille sacrifici e a un’eccezionale carica di motivazione, sia costretta a chiudere i battenti.
VI CHIEDIAMO DI SOSTENERCI per poter continuare a lavorare nelle modalità che ci caratterizzano: IN TERMINI ECONOMICI attraverso un contributo, ciascuno con le proprie possibilità da versare sul nostro IBAN: IT10T0501803200000011006236 intestato a MAGAZZINO SOC. COOP. SOC. INT.ARL con causale “DONAZIONE” (Detraibile ai fini fiscali).
IN TERMINI DI COMUNICAZIONE divulgando questo comunicato.
Per approfondimenti in merito alla vicenda, vi invitiamo a consultare il nostro sito
WWW.COOPMAGAZZINO.IT

Clicca qui per conoscere la storia del parco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.