A.A.A. compositori contemporanei cercasi!

L’Associazione Culturale Esecutori di Metallo su Carta, in collaborazione con 19’40”, bandisce una Call for Score internazionale articolata in tre categorie, aperta a compositori senza limiti di età, nazionalità, background. Ogni compositore può partecipare con al massimo tre composizioni per ogni categoria, ciascuna con un minutaggio attorno ai 3 minuti e 14 secondi (194 secondi). 19’40” incoraggia la partecipazione di compositori provenienti da gruppi spesso assenti dalle programmazioni tradizionali (seconde generazioni, donne, LGBTQ+, diversamente abili).

Le categorie individuate per il CfS2021 sono le seguenti: 

ESECUZIONE: composizioni inedite e mai eseguite per organico indicato; TRASCRIZIONE: adattamento all’organico indicato di uno o più brani appartenenti a qualsivoglia repertorio rispettandone forma e sostanza ma valorizzandone una lettura inedita e ricontestualizzata; SABOTAGGIO: metamorfosi o divagazione di un brano preesistente che, a differenza dalla trascrizione, non ne rispetti né forma né sostanza, ma anzi, le contravvenga di proposito.

Attraverso il bando di Call for Scores, l’Associazione Culturale Esecutori di Metallo su Carta intende perseguire i seguenti obiettivi: 

  1. ampliare il repertorio per ensemble contemporaneo; 
  2. esportare e promuovere l’attitudine anticlassica di 19’40”, ovvero: Esecuzione, Trascrizione e Sabotaggio come linguaggi fondanti del progredire contaminato della materia musicale scritta; 
  3. proporre un repertorio che includa compositori provenienti da gruppi spesso assenti dalle programmazioni tradizionali (seconde generazioni, donne, LGBTQ+, diversamente abili); 
  4. stimolare un approccio diverso alla composizione con particolare interesse per i giovani studenti di composizione presso gli Istituti di Alta Formazione Musicale ma anche per giovani appassionati di composizione non inseriti in un percorso accademico; 
  5. creare una voce altra rispetto ai percorsi di produzione musicale contemporanea già presenti sul territorio nazionale; 
  6. stimolare la ricerca in ambito musicale sviluppando allo stesso tempo una nuova rete di collaborazioni; 
  7. proporre attività che si possano realizzare anche in caso di ulteriori restrizioni all’attività musicale dal vivo in conseguenza all’emergenza epidemiologica favorendo l’utilizzo di formule alternative all’esecuzione dal vivo ed utilizzando strumenti digitali non convenzionali (videoconferenza, clip audio video, piattaforme social);
  8. favorire l’acquisizione di lavori non prettamente notazionali, favorendo altresì un approccio performativo alla materia musicale (partiture comportamentali, graphic notation, forme ibride di scrittura musicale o altro);
  9. implementare la natura ibrida di 19’40”, favorendo l’incontro tra forme e scritture non tradizionali eventualmente proponibili in forma cartacea a completamento della versione acustica del disco.

Al seguente link potete trovare il bando completo:

https://www.19m40s.com/cfs2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.